sabato 24 settembre 2011

il real Reale


Sono affascinata dal concetto di "ragion di Stato". Se penso ai re e alle regine del passato (o d'Inghilterra) mi pare evidente che queste persone non possono comportarsi come i non-Reali. Ogni loro movimento é dettato (o dovrebbe esserlo) dalla ragione di Stato, e automaticamente la persona-Reale (cioè coronata) deve prevalere sulla persona-reale (cioè, quella che va al bagno tutte le mattine). Ecco, allora, che nelle grandi corti solo poche persone hanno la possibilità di capire chi sono, realmente, i Reali.
Bisogna scavare sotto le maschere fatte di mantelli purpurei, scettri e proclami, magari si trova un cuore.

tavola realizzata per il concorso Tapirulan 2011, a tema "privacy".


3 commenti:

  1. Mi piace questo tratto un po' retrò!

    RispondiElimina
  2. molto bello il disegno...e la tua saggezza non conosce confini......ottimo!

    RispondiElimina